RINOPLASTICA “OPEN” : VANTAGGI E MIGLIORAMENTI

La Rinoplastica Open – o meglio detta a Tecnica Open (o più comunemente “Rinoplastica Aperta”) è una delle migliori tecniche moderna di rimodellazione nasale. 

Permette una diagnosi precisa delle deformità e offre una gamma di azioni più effettive e prevedibili nei risultati, specialmente a lungo termine.

Come si effettua la Rinoplastica Open?

Borriello - Rinoplastica Open

La rinoplastica oggi viene in molti casi eseguita scoprendo le cartilagini della punta. Si deve fare una piccola incisione alla base della columella nell’angolo tra il naso ed il labbro. Resterà poi un segno impercettibile.

La tecnica permette, in pratica, di “scoperchiare” il naso (attraverso l’incisione del ponte di pelle che separa le due narici ) e di lavorare su di esso da sopra a “cielo aperto” e non attraverso limitate incisioni all’interno delle narici, che non consentono la visualizzazione diretta delle strutture da trattare

Nella rinoplastica classica, infatti, le strutture interne non vengono visualizzate dal chirurgo, ma vengono palpate con le dita e per mezzo di incisioni si asportano parti di cartilagine o osso all’interno del naso. L’operazione può essere poi ripetuta fino alla totale asportazione.
Con la Rinoplastica Open si lavora in maniera millimetrica perché le strutture vengono visualizzate e corrette direttamente senza incorrere in problematiche come le eccessive resezioni dei tessuti.
In termini più semplici, ma comprensibile, la rinoplastica open è paragonabile all’opera di un meccanico che proceda alla riparazione del motore di un’automobile accedendovi dopo aver spalancato il cofano.
Nell’approccio “chiuso” (o classico), invece, la riparazione avviene infilando le mani attraverso la griglia del muso dell’automobile, “alla cieca”.

I vantaggi della Rinoplastica Open.

Maggior precisione nell’eseguire modifiche simmetriche sui due lati del naso (parete destra e sinistra). Ogni modifica dello scheletro nasale (riduzione, aumento, correzione) dovrebbe lasciare elementi simmetrici sue due lati. Tale precisione è possibile solo con la tecnica “open”

– Possibilità di modellare con maggiore definizione la forma del naso inserendo e fissando innesti cartilaginei. L’inserimento di frammenti di cartilagine in diverse sedi dello scheletro nasale consente di modificarne sia la forma, sia la funzione.

– Utilizzando la rinoplastica aperta è possibile ottenere sorprendenti modifiche dell’ aspetto della punta del naso anche in soggetti con pelle spessa, nei quali le tecniche tradizionali non consentono risultati brillanti.

– Rende più agevole e preciso il prelievo di cartilagine dal setto, ma anche più preciso e stabile il posizionamento degli innesti nelle diverse sedi.

Che questa sia la strada giusta lo dimostra inoltre una statistica fatta negli Stati Uniti recentemente dalla quale risulta che il 95% dei nasi vengano fatti con tecnica open…

Insomma, perchè restare a guardare?

Leave a reply